Come creare Herman, il lievito madre

Buondì, cari amici e amiche! Qualche tempo fa ho postato la ricetta per preparare la Torta di Padre Pio, ebbene, molti di voi si saranno chiesti:"come posso prepararla senza il vasetto di starter?".
Oggi vi spiegherò, per l'appunto, come fare! Prima di iniziare, però, premetto due cose. Primo, la scrittura di questo articolo mi ha tenuto occupata per un paio di mesi alla ricerca dei vari metodi esistenti e dei procedimenti da seguire. Secondo, la pagina è in continuo aggiornamento, perciò, se decidete di creare il vostro Herman personale, vi conviene salvare questo post nei preferiti!



Come creare Herman:
Il primo metodo prevede l'utilizzo di un cucchiaino di licoli, cioè lievito madre. Vi consiglio di seguirlo solo se avete in casa questo tipo di lievito, altrimenti dovreste creare da zero anche quello. Troppo complicato, no? Se riuscite a reperire il licoli, seguite il procedimento riportato sotto!
1) Ingredienti e procedimento per preparare Herman:
1 cucchiaino di licoli (pasta madre liquida)
1 cucchiaino di yogurt bianco al naturale (appena fermentato se lo fate in casa, con la data di scadenza più lontana possibile se lo comprate)
1 cucchiaino di farina manitoba
1 cucchiaino di latte
1 cucchiaino di zucchero

Mescolare energicamente tutti gli ingredienti in un vasetto di vetro senza formare grumi, ottenere cosi un composto piuttosto fluido.
Lasciate il vasetto scoperto a temperatura ambiente in un luogo riparato.


Dopo 4 ore aggiungere:
1 cucchiaino di farina manitoba
1 cucchiaino di latte
1 cucchiaino di zucchero

Mescolate energicamente

Ripetere dopo altre 4 ore (ma non è fondamentale rispettare alla lettera le 4 ore, possono essere anche 3 o 5)


Dopo circa 12 ore dall'inizio del processo dovreste iniziare a vedere una o due bollicine sulla superficie del composto, segno che la fermentazione si è avviata.
Sempre tenendo il vasetto scoperto o coperto con un telo leggero a temperatura ambiente, proseguire aggiungendo ogni tanto farina, latte e zucchero in ugual volume. Decidete voi ogni quanto nutrire il vostro lievito, tenendo presente che con il passare del tempo i batteri aumenteranno e impiegheranno sempre meno tempo a metabolizzare il nutrimento che gli darete, se lo dosate sempre nella stessa quantità.

Dopo 24 ore dall'inizio del processo vedrete il lievito iniziare a gonfiarsi e aumentare di volume (procuratevi un contenitore di dimensioni adeguate, perché potrebbe triplicare.
Una volta terminata questa fase, il lievito si affloscerà partendo dal centro della superficie, per poi sgonfiarsi e ritirarsi in schiuma ma continuerà comunque a fermentare, anche se in maniera non così vistosa.
A questo punto avrete un lievito forte abbastanza da mettersi a lavorare sul serio.
Per usarlo, nutritelo e aspettate che si gonfi fino almeno a raddoppiare di volume.
Note: L'unità di misura nel caso di Herman non è il peso ma il volume.


Cosa fare, invece, se non avete nè un amico che vi possa regalare un pochino di Herman nè della pasta madre liquida? Potete semplicemente seguire il metodo anglosassone!
Dopo mesi di ricerche online e consigli ricevuti da varie persone, sono riuscita a trovare questo procedimento grazie al quale potrete crearvi il vostro starter partendo da zero. Perchè, gira che ti rigira, Herman sarà poi stato fatto da qualcuno all'inizio, no?
Questo è il link dove potete trovare il video con la spiegazione: http://www.hermanthegermanfriendshipcake.com/how-to-make-your-own-sourdough-starter-for-a-herman-the-german-friendship-cake/
La cosa più importante è di partire con piccole quantità, altrimenti vi ritroverete la casa invasa da Herman!Per questo motivo, vi ho lasciato gli ingredienti già ridotti!
2) Ingredienti per preparare lo starter secondo il metodo anglosassone (senza licoli):
35 gr farina
55 gr di zucchero
4 gr di lievito di birra
65 ml di latte
15 ml di acqua

Procedimento:
Seguite il procedimento riportato nel link in alto.
Una volta ottenuto il vostro starter, potete tranquillamente ripartire normalmente prelevandone un bicchiere e rinfrescandolo come riportato nella mia ricetta della torta di padre pio.


3) Scorciatoia alternativa:
Il metodo più semplice e veloce sarà sempre quello di chiedere ad un amico un vasetto di Herman così da evitare tutto il procedimento di creazione!



Come conservare Herman:
Il lievito non deve essere conservato in frigorifero. L'ideale è tenerlo a temperatura ambiente, coperto con un panno leggero o un piatto, in un luogo pulito e riparato.

Come rinfrescare Herman:
A breve troverete un post dedicato!
In linea generale, posso dirvi di seguire il procedimento della Torta di Padre Pio senza preparare la torta.
(Fonte: http://cumgaudiomagno.blogspot.it/2014/11/la-vera-storia-della-torta-di-padre-pio.html)

11 commenti:

  1. Grazie per le informazioni preziosissime e brava per le ricerche!!! Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  2. Ti dico brava per l'impegno e lo scupolo che ci metti, ma io sono preoccupata da queste lievitazioni della torta di Padre Pio (un passato da microbiologa) che possono essere terreno di coltura per un mondo di germi. Ti seguo per capire meglio, buon lavoro e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Luciana: Io mi sono trovata bene, mi sto ancora documentando :D
      A presto!

      Elimina
  3. Non mi sono ancora cimentata in questo tipo di preparazione per paura di sbagliare!!! Devo prima o poi decidermi :) Complimenti a te intanto ;)

    RispondiElimina
  4. Molte grazie per questi preziosi consigli, pur amando gli impasti lievitati non ho mai pensato di provare il lievito madre perchè mi sembra un procedimento complicato ed ho paura di sbagliare!!! Post molto curato!! brava! ciao Gabry

    RispondiElimina
  5. Ottimo post, provero' anch'io! :)
    That’s amore BLOG ♥ ♥ ♥

    RispondiElimina
  6. Grazie per questi preziosissimi consigli! Io non l'ho mai fatto...proverò! Mi hai incuriosito!
    Grazie!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina

Se il post ti è stato utile o se vuoi semplicemente lasciare un segno del tuo passaggio, lascia un commento!

Google+

Total Pageviews

Translate