Piadina Romagnola

Cibo semplice e diffusissimo anche fuori dalla Romagna, la piadina è "il pane dei romagnoli". In commercio si trovano tantissime piadine precotte che in meno di cinque minuti possono essere in tavola, fino a qualche tempo fa anche sulla mia, ma vi assicuro che hanno un gusto decisamente diverso. Quelle che si preparano in casa spesso sono irregolari (e a volte è il loro bello!), calde e croccanti e di sicuro danno molta più soddisfazione. Detto questo, una volta pronte, potete sbizzarrivi con la farcitura...la mia preferita è con prosciutto, robiola e rucola!



Ingredienti:
1 kg di farina
4 g bicarbonato
150 gr di strutto
500 ml circa di latte

Procedimento:
Impastare la farina, il lievito e lo strutto aggiungendo il latte poco alla volta, se necessario aggiungerne altro. Lavorare bene l'impasto finché non sarà ben sodo e liscio.


Dividere l'impasto in più palline e stenderle con il mattarello per ottenere una piadina abbastanza sottile e (più o meno) tonda. Se volete potete ritagliare l'impasto già steso con un coppapasta, a me come tecnica non piace molto. La preferisco più rustica.


Mettere le piadine a cuocere sul testo ben caldo. Oppure sulla graticola per cuocere ai ferri.


Man mano che la piadina si cuoce, forma delle piccole bolle in superficie che vanno schiacciate con la punta di una forchetta. La cottura deve essere piuttosto veloce, quindi uno o due minuti per parte bastano.


Ora le mie piadine sono cotte, non resta che servirle in tavola su un piatto da portata.


Una volta pronte, farcite le piadine come più preferite: io ho scelto squacquerone e prosciutto crudo!


Buon appetito!

41 commenti:

  1. Buona questa versione di piadina con il latte nell'impasto! Devo provarla assolutamente in versione glutenfree. Io ho provato anche a farle con la farina di grano saraceno...sono state un successone!
    A presto,
    Ellen

    RispondiElimina
  2. @Ellen:Grazie, magari fammi sapere come viene glutenfree :D

    RispondiElimina
  3. Love thid recipe look so good!
    Gloria

    RispondiElimina
  4. A very classic and welcome recipe. Blessings, Catherine xo

    RispondiElimina
  5. @Gloria: Thank you!!
    @Catherine: I'm glad you like it because is very easy to make :D

    RispondiElimina
  6. stupende le tue piadine, fanno gola da morire, ma posso farle in una padella antiaderente? o non è il caso?
    poi, posso darti un consiglio? metti una foto del piatto finito all'inizio del post perché i tuoi follower o i siti che attingono direttamente al blog prendono automaticamente la prima foto in alto e se metti un'immagine di come viene il piatto vien più voglia di andare a vedere la ricetta, invece di una semplice palla di pasta. Te lo dice una che sta imparando guardandosi in giro, con tanto affetto
    baci
    Ceci

    RispondiElimina
  7. @Ceci: Intanto grazie mille del consiglio, dai prossimi post cercherò di farlo!!
    per la padella direi che non c'è problema, l'importante è che sia piuttosto piana.
    Se hai ancora bisogno chiedi pure...grazie ancora del consiglio!!!!

    RispondiElimina
  8. mmmm che buona la piadina romagnola!!!!Quando andavo al mare la mangiavo spesso!!Mi hai fatto venire un pò di nostalgia!
    Io la mangiavo con prosciutto e formaggio,un classico!

    RispondiElimina
  9. @Gwendy: Sono felice che ti piaccia..mi piace molto con il prosciutto e il formaggio!!!!!

    RispondiElimina
  10. Che dire? sono appetitosissime!!!

    RispondiElimina
  11. Io dico che fatte in casa sono tutte un'altra cosa. Che buone!

    RispondiElimina
  12. @Anisja: Grazie mille!
    Andrea: E' verissimo :-)

    RispondiElimina
  13. Semplicemente perfette, brava... ottime con un ripieno salato, io le adoro anche con la nutella :))
    Bacioni...

    RispondiElimina
  14. ma che buonaaa la proverò sicuramente ^_^

    RispondiElimina
  15. @Ely: Grazie!!!!!
    @Ombretta: Lo spero..magari fammi sapere :-)

    RispondiElimina
  16. @La mia famiglia ai fornelli: Grazie ^_^

    RispondiElimina
  17. io adoro la piadina.....una bella piadina ci sta sempre a qualsiasi ora;) buona giornata

    RispondiElimina
  18. @Pamy: Sono felice che ti piaccia!!!

    RispondiElimina
  19. che buone, in casa le faccio spesso con un'altra ricetta, ora provero' la tua!!! Ciao Sabry

    RispondiElimina
  20. @Sabry: Allora fammi sapere!!!!

    RispondiElimina
  21. ciao alessia grazie x la visita,,ieri sera ho preparato proprio la piadina,la prossima volta seguirò la tua ricetta. ciao

    RispondiElimina
  22. @Rachele: Perfetto allora!!

    RispondiElimina
  23. La piadina è la mia passione e quella dei mie figli....non l'avevo mai fatta con il bicarbonato

    RispondiElimina
  24. Ciao Ale, come vedi sono passata a trovarti, e sono molto contenta di aver conosciuto il tuo bel blog, mi sono anche unita tra i followers. Mi ha fatto piacere trovarci delle ricette che mi sono abbastanza familiari...con qualche variante, perché io sono di origini emiliane!!
    Un abbraccio
    Chiaretta
    Chiaretta

    RispondiElimina
  25. @Paola: Prova...è ottima!!!
    @Chiaretta: Ah beh..allora come zona siamo abbastanza vicine!!! Sono felice che ti piaccia il mio blog :D

    RispondiElimina
  26. Ciao! Ogni tanto faccio le piadine ma la forma non è precisa alla tua diciamo che è un rotondo un po' a modo mio ^_^ tu sei brava!

    RispondiElimina
  27. @Emanuela: Per la forma ti consiglio di provare e riprovare, io è da qualche mese che la faccio e da pochissimo ho iniziato a ottenere un tondo decente. Grazie mille!!

    RispondiElimina
  28. hai ragione, sono proprio diverse da quelle comprate. L'unico mio inconveniente quando le preparo è di non farle seccare una volta pronte fra una cottura e l'altra.Hanno un aspetto splendido le tue, complimenti :-)

    RispondiElimina
  29. @Zonzo Lando: Sono contenta che la pensi come me...comunque non dovrebbero seccarsi se le metti una sopra l'altra mentre cuoci le ultime!

    RispondiElimina
  30. Ke bontà che sono, e poi salvano sempre in mancanza del pane o di idee!!!
    Un abbracciotto

    RispondiElimina
  31. gran belle spiegazioni una piedina ramagnola buonissima

    RispondiElimina
  32. Troppo buona la piadina! e fatta in casa irregolare, come dici tu, è ancora migliore. Bacione

    RispondiElimina
  33. PASSA DA ME, C'E' UN PREMIO PER TE!!!!

    RispondiElimina
  34. @Mila: Sono felice che ti piacciano!!!
    @Gunther: Ti ringrazio :-)
    @Un'arbanella di basilico: Mi fa piacere sapere che l'apprezzi!!!!
    @Sabrina: Passo subito!

    RispondiElimina
  35. bellissime! quanti ricordi le piadine :D Brava :D
    Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  36. Buoneeee!! Devo assolutamente provare a farle!!
    Un abbraccio
    Vera

    RispondiElimina
  37. @Vera: Magari poi fammi sapere :D

    RispondiElimina
  38. Ciao Ale! hai visto, eccomi qua! Ho una domanda per queste piadine... non le ho mai fatte e non ho mai usato strutto... non saprei nemmeno dove comprarlo! deve proprio essere strutto o si può sostituire senza cambiare il risultato?

    RispondiElimina
  39. @Gaijina: Ciao, ti rispondo subito! Lo strutto lo trovi nel supermercato nel banco frigo (dalle mie parti vicino al burro) oppure in macelleria. Mi dispiace dirtelo ma no...non è sostituibile :-(
    Spero tu riesca a trovarlo!!!

    RispondiElimina

Se il post ti è stato utile o se vuoi semplicemente lasciare un segno del tuo passaggio, lascia un commento!

Google+

Total Pageviews

Translate